Piccole storie d’amore

c'eravamo tanto amati

Roma. È notte. Mario dorme. Suona il telefono. Mario risponde.

Mario – Pronto?… Chi parla?

Paola – Ciao Mario. Sono Paola.

Mario – Paola?

Paola – Sì, sono io. Cosa fai? Dormi?

Mario – Certo che dormo! Sono le due di notte! Cosa vuoi a quest’ora?

Paola – Ho un problema…

Mario – Un problema? Che problema?

Paola – Mario… Io… Io non…

Mario – Si può sapere cosa è successo? Hai avuto un incidente con la macchina? Non ti senti bene?

Paola – No, niente di tutto questo.

Mario – E allora, perché mi hai chiamato?

Paola – Perché non riesco a dormire.

Mario – Cosa?… Mi hai telefonato per dirmi questo?

Paola – Sì, scusa… Ti ho svegliato, vero?

Mario – Ma sì, te l’ho detto! Stavo dormendo… Dove sei adesso?

Paola – A Milano, in albergo. Sono qui per lavoro. Domani ho una riunione importante. Sono molto nervosa, non riesco a dormire.

Mario – Non hai un sonnifero?

Paola – No, lo sai che non prendo mai medicine.

Mario – Allora bevi una camomilla!

Paola – Non posso. Al bar dell’albergo hanno solo il tè, la camomilla non c’è!

Mario – E io cosa posso fare?

Paola – Non lo so… Parla! Dimmi qualcosa…

Mario – Sei matta? Io ho sonno, voglio dormire!

Paola – Anch’io voglio dormire!

Mario – Allora buonanotte!

Paola – No, un momento! Io sono tua moglie, non puoi lasciarmi così!

Mario – Ma Paola: noi siamo divorziati da sei anni! Tra noi tutto è finito. Adesso sono un     uomo libero, per fortuna…

Paola – Cosa vuoi dire? Forse c’è qualcun altro là con te? Hai un’altra donna?

Mario – Noooooo, sono solo!

Paola – Perché gridi? Sei nervoso?

Mario – Sì, sono nervoso perché non riesco a dormire! È chiaro?

Paola – Allora prendi una camomilla!

Mario – No, è inutile. Quando sono troppo nervoso non c’è niente da fare. Lo sai anche tu. Adesso non dormo più, sei contenta? Starò sveglio tutta la notte. Su, dimmi qualcosa… Stai bene? Hai molto lavoro? Quando torni a Roma?

Paola – …….

Mario – Paola? Paola? Perché non rispondi? Paolaaaaaa?!

Paola – zzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzz……… zzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzz…..

 

De Giuli – C. M. Naddeo, Piccole Storie d’amore. Firenze: Alma, 1999.

Anúncios
Esse post foi publicado em Racconto e marcado , . Guardar link permanente.

Deixe um comentário

Preencha os seus dados abaixo ou clique em um ícone para log in:

Logotipo do WordPress.com

Você está comentando utilizando sua conta WordPress.com. Sair / Alterar )

Imagem do Twitter

Você está comentando utilizando sua conta Twitter. Sair / Alterar )

Foto do Facebook

Você está comentando utilizando sua conta Facebook. Sair / Alterar )

Foto do Google+

Você está comentando utilizando sua conta Google+. Sair / Alterar )

Conectando a %s